fbpx

L’Azienda

Garantire la perfezione e l’integrità dei sistemi impermeabili, oltre a mantenere asciutto l’interno degli edifici, equivale a garantire il mantenimento delle caratteristiche di isolazione termica e di risparmio energetico. La presenza di acqua o di umidità eccessiva all’interno del tetto ne riduce drasticamente la sua efficienza termica aumentando i consumi per riscaldamento e raffrescamento dell’edificio.
La ricerca della causa di un’ infiltrazione e la sua risoluzione, in particolar modo su tetti verdi, pavimentati o zavorrati con ghiaia, può rappresentare una operazione estremamente invasiva e costosa e, a volte, infruttuosa.
Controlit Factory ha sviluppato e brevettato substrati conduttivi innovativi e durevoli che consentono l’individuazione di difetti anche minimi sul manto impermeabile in maniera semplice, rapida ed efficace per mezzo della tecnologia elettronica di verifica di integrità dei sistemi impermeabili, meglio conosciuta come ELD (Electonic Leack Detection).
Tetti, piscine, vasche in cui, direttamente sotto l’impermeabilizzazione, sono installati i substrati conduttivi Controlit possono essere verificati in ogni momento e per tutta la loro durata.
Verificare l’integrità del sistema impermeabile al termine della sua installazione e periodicamente, consente di individuare i difetti o le rotture prima che le infiltrazioni creino danni e si manifestino sotto forma di macchie o gocciolamenti all’interno dello stabile.
Usare Controlit ed effettuare la manutenzione periodica consente di:
o prolungare la durata del sistema impermeabile
o risparmiare tempo e denaro nella ricerca di infiltrazioni
o evitare riparazioni e rifacimenti non necessari
o proteggere il contenuto degli edifici, la loro struttura e mantenere l’efficienza energetica

Case History

Greenergy Data Center

Il Greenergy Data Center situato a Tallinn in Estonia, è il data center più grande, sicuro ed efficiente dal punto di vista energetico dei Paesi baltici. https://www.greenenergydatacenters.com

In un centro dati in cui saranno presenti apparecchiature per svariati milioni di Euro, il tetto deve rappresentare uno SCUDO PERFETTO contro le possibili infiltrazioni, sia immediatamente al termine della costruzione che per molti anni dopo la consegna dell’immobile. Un’ infiltrazione d’acqua potrebbe causare, oltre al danno alle apparecchiature, anche la perdita di dati importanti, perdita che rappresenta un valore inestimabile.

Per questo motivo è giusto investire in materiali e tecnologie che vi mettono al riparo da eventuali richieste di danni.

La direzione del Greenergy Data Center ha deciso, poco prima che il tetto fosse costruito, di installare il tessuto conduttivo Controlit per evitare il rischio che succedesse qualcosa in questa moderna struttura.

Infatti l’utilizzo di tessuto conduttivo Controlit sotto l’impermeabilizzazione, consente la verifica di integrità post posa indipendentemente dalle condizioni atmosferiche, dalla stratigrafia e/o dalla presenza o meno di umidità all’interno del pacchetto. Il tessuto Controlit è l’unico con conduttività certificata, alta resistenza meccanica e durabilità; brevettato e garantito per 10 anni con possibile estensione della garanzia se le condizioni lo consentono. Inoltre è l’unico materiale utilizzabile con guaine bituminose applicate a fiamma con risultato garantito.

In fase di collaudo del tetto del Greenergy di Tallin, è stato possibile evidenziare e risolvere anomalie che nel tempo avrebbero potuto causare infiltrazioni e di conseguenza danni alla struttura e al suo contenuto. Tenendo in considerazione l’esito del collaudo la proprietà del Greenergy Data Center ha pertanto deciso di utilizzare il tessuto conduttivo Controlit a garanzia di impermeabilità per tutte le loro costruzioni future.

Scheda Prodotto

SISTEMA DI COLLAUDO E FUTURO MONITORAGGIO TENUTA IMPERMEABILE
PER COLLAUDO ELETTRONICO DEI MANTI IMPERMEABILI COME DA ASTM D7877-14

Sola fornitura (posa in opera a fiamma, in concomitanza della posa del secondo strato, a cura della società di esecuzione della stratigrafia Impermeabile tra il primo ed il secondo strato di guaina bituminosa impermeabile allo scopo di evidenziare e monitorare eventuali danneggiamenti dello strato superficiale, evitando in tal modo l’infiltrazione di liquidi tra le due guaine che potrebbe compromettere l’impermeabilità futura del pacchetto) di Controlit ® GS, tessuto di fibra di vetro intrecciata e impregnata, rivestito in nanotecnologia con particelle di acciaio inossidabile e trattato con ritardanti di fiamma alfine di consentirne la posa a torcia, fornita in rotoli da 50m per una larghezza di 1.65m.
• Titolazione diretta tessuto (DIN EN 12654)
o Ordito EC 9-68 Z 20
o Trama EC 9-68 Z 20
• Rivestimento
Nanoparticelle di acciaio inossidabile
• Resistenza elettrica
< 1000 Ohm/sq
• Trattamento superficiale
Plasma
• Peso (DIN EN 12127)
165 +/- 10 g/m2
• Spessore (DIN EN ISO 5084)
0.16 +/- 0.02 mm
• Resistenza a trazione non inferiore a (EN ISO 13934 1)
o Ordito 2500 N/5cm
o Trama 2000 N/5cm
• Resistenza al fuoco (EN13501-1:2007+A1:200-9)
A2-s1-d0
• Collaudato ed approvato da produttori di sistemi elettronici di controllo di integrità (ELD) sia a basso voltaggio EFVM sec. ASTM D7877-14 .7 che ad alto voltaggio HVMT sec. ASTM D7877-14 .9
Posa con sovrapposizione laterale pari a 10 cm, di testa 10 cm.

Sola Fornitura (posa in opera a cura della Società di esecuzione della Stratigrafia Impermeabile) di punti di contatto in Acciaio Inox tipo Controlit ® connection contact, incluso materiale di sigillatura in guaina bituminosa, guaina termorestringente e cappuccio di protezione. Posa come da istruzioni specifiche riportate nel libretto d’uso del produttore. Distanza max tra i punti di contatto 50m (100m nel caso di verifica con attrezzature Buckleys).

Solo per tetto verde, alfine di garantire il monitoraggio post riempimento con terra/ghiaia e/o una eventuale ricerca infiltrazioni futura, solo fornitura (posa in opera in appoggio e fissaggio con cavallotti in guaina bituminosa, tra la seconda guaina e il materiale di protezione della stessa, a cura della società di esecuzione della stratigrafia impermeabile) di sistema di cablaggio permanente costituito da filamento in
acciaio inox, posizionato sul perimetro della copertura da testare secondo campiture sino ad un massimo di 600 m2. Il posizionamento del cablaggio perimetrale sarà riportato su apposita documentazione grafica.
Esecuzione di collaudo finale della copertura piana mediante sistemi elettronici ELD (Electronic Leak Detection) come da normativa ASTM D7877-14 internazionalmente riconosciuta. Il controllo potrà essere effettuato o con tecnologia EFVM (Electronic Field Vector Mapping) come da par. 7 della norma citata o HVMT (High Voltage Membrane Testing) come da par. 9 della medesima norma. La scelta della tipologia di collaudo sarà effettuata dall’impresa incaricata (impresa con personale certificato per l’esecuzione dei collaudi dal produttore delle apparecchiature), in funzione delle condizioni ambientali alfine di garantire la massima performance e precisione di esecuzione.
Al termine dei lavori, prima del collaudo definitivo, tutte le coperture devono essere testate da parte della società di esecuzione della stratigrafia impermeabile.

PROCESSO ESECUTIVO
EFVM – Electronic Field Vector Mapping
All’estradosso della stratigrafia impermeabile, che si deve presentare sufficientemente umida, attraverso il cavo perimetrale (cavo traccia – trace wire), per mezzo di un apposito generatore e a frequenza determinata, vengono indotti impulsi elettrici a bassa tensione in corrente continua. Si crea in questo modo un campo elettrico superficiale (la membrana rappresenta anche un isolante elettrico che non consente il passaggio dell’elettricità) la cui direzione viene indicata dalla variazione di tensione delle linee equipotenziali, la cui intensità varierà nella direzione di una eventuale imperfezione del manto impermeabile che consenta all’umidità di entrare in contatto con il tessuto conduttivo Controlit ® posto sotto il manto. L’operatore, tramite una coppia di elettrodi e dotato di apposito strumento di lettura, viene indirizzato verso l’eventuale danneggiamento della copertura fino a determinarne l’esatta posizione.

HVMT – High Voltage Membrane Testing
All’estradosso della stratigrafia impermeabile, che si deve presentare asciutto, attraverso una spazzola di larghezza determinata, collegata all’unità di generazione e lettura a sua volta collegata al tessuto conduttivo Controlit ® per mezzo degli appositi punti di contatto Controlit ® connection contact, viene applicata una tensione in corrente continua calcolata in funzione dello spessore del materiale. Il rilevamento delle imperfezioni si basa sulla rilevazione del passaggio di corrente, sotto forma di arco ad alta tensione, tra la superfice del sistema impermeabile e la struttura ed il tessuto conduttivo Controlit ®. Tale passaggio si presenta in prossimità di difetti del sistema impermeabile, quindi da soluzioni di continuità nell’isolamento elettrico. Con la stessa apparecchiatura è anche possibile verificare i dettagli e i risvolti verticali.

Pagina Pubblicitaria

Relatori Tecnici

Eventi a cui partecipiamo