fbpx

DEGW progetta l’Innovation Factory di Electrolux

L’Innovation Factory di Electrolux, curato da DEGW, è uno spazio per creare, condividere e accelerare l’innovazione.

Lombardini22, gruppo leader nello scenario italiano dell’architettura e dell’ingegneria, opera a livello internazionale attraverso tre brand: L22, brand del gruppo Lombardini22 dedicato alla progettazione architettonica e ingegneristica per i grandi clienti internazionali e per i progetti di grande dimensione nei mercati Retail, Office, Hospitality e Data Center; DEGW, leader nella consulenza strategica sui modi di lavorare e sull’interazione fra spazio fisico e performance aziendale; FUD Brand Making Factory, dedicato al Physical Branding e al Communication Design.

Progettato e realizzato da DEGW,  l’Innovation Factory di Electrolux è uno spazio di 1.000 mq all’interno dello storico stabilimento produttivo Electrolux di Porcia, a Pordenone, ottenuto grazie alla ristrutturazione del primo fabbricato del sito industriale fondato da Lino Zanussi nel 1954. Si tratta di un luogo in cui sperimentare nuove idee, un ambiente flessibile dove i partner di Electrolux e altre possibili realtà legate al mondo dell’R&D possono collaborare, confrontarsi e attivare sinergie efficaci e innovative.

DEGW ha affrontato questo affascinante tema di Industry 4.0 valorizzando l’estetica industriale del sito e preservando quindi i dettagli di valore dello stabile (quali il pavimento e le volte originali), e contaminandola con la flessibilità e la “snellezza” dei processi collaborativi contemporanei. In un unico grande ambiente caratterizzato da pochi materiali primari (cemento, vetro, legno grezzo, lamiera metallica, verde sintetico e naturale) che risolvono completamente tutte le superfici, le finiture e gli arredi dello spazio, diverse aree tematiche e operative trovano configurazioni dedicate e allo stesso tempo interlacciate tra loro.

In sequenza dall’ingresso: la zona Self Cafè con Kitchen Area adiacente; l’Area Relax con un gazebo-showcase la cui struttura di legno delimita funzioni in una cornice wireframe dalle forme domestiche; la Creative Area su un prato sintetico ma con un vero albero al centro a fare ombra su sedute informali delimitate da quinte mobili a scaffale aperto; un’Area Operativa con 24 postazioni open e un’Area Startup più protetta con 8 postazioni. Chiudono la serie un ambiente conference in forma di Sauna e una Flexy Area informale, mentre, in asse con la Creative Area, una gradonata di legno conduce alla “Terrazza” soppalcata, con booths chiusi che favoriscono concentrazione e riservatezza, e protetta da balaustre di lamiera stirata da cui affacciarsi sul laboratorio sottostante: un “Lab” di 250 mq dove esplorare prototipazione rapida, stampa 3d e altri sistemi come i robot collaborativi (COBOTS) e le tecnologie indossabili (wearable devices) per gli operatori delle fabbriche Electrolux.

Impianti a vista, superfici e materiali non trattati, aperture, trasparenze, arredi mobili e leggeri fanno dell’Innovation Factory uno spazio “ruvido”, caldo e sofisticato insieme, dove tutte le attività si integrano funzionalmente e visivamente in un insieme contaminato e flessibile che, con semplici spostamenti, si può adeguare ad esigenze diverse: attuali e anche future, poiché il progetto ha previsto alcuni varchi verso altri spazi adiacenti secondo una logica di potenziale ampliamento.

Per Alessandro Adamo, Director DEGW e Partner Lombardini22, “Electrolux Innovation Factory è un progetto davvero innovativo che offre uno spazio vivo, aperto e tecnologico, che favorisce la collaborazione e stimola nuove idee. Siamo orgogliosi e contenti di aver dato il nostro contributo alla lungimirante visione di Electrolux”.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn