fbpx

I nuovi uffici di Prima Assicurazioni realizzati da Progetto Design&Build

I nuovi spazi di lavoro di Prima assicurazioni, progettati e realizzati da Progetto Design&Build, in modo giovane e dinamico, valorizzano il legame tra persone, società e ambiente.

Progetto CMR è una società specializzata nella progettazione integrata, nata nel 1994 e strutturata in tre dipartimenti: architettura, ingegneria, design, che operano in modo integrato per offrire soluzioni personalizzate, innovative e sostenibili. L’obiettivo è realizzare un’architettura flessibile, efficiente ed ecosostenibile applicando un metodo che parte dall’analisi delle esigenze del cliente. La sede centrale è a Milano, ha uffici in diverse città nel mondo: Roma, Atene, Pechino, Hanoi, Istanbul, Jakarta, Mosca, Praga, Tianjin ed è partner di EAN – European Architect Network. Nel 2018 la società di progettazione integrata milanese annuncia la nascita di due nuove realtà che vanno ad ampliarne ulteriormente i settori di intervento: Progetto Design&Build e Sportium.

Progetto Design&Build porta il know-how consolidato negli anni da Progetto CMR nella pianificazione degli spazi di lavoro ad un nuovo livello, integrando conoscenze e professionalità legate alla sfera dello space planning a 360 gradi. Applicando un metodo di ricerca che si basa su “Behaviour – Diversity – Space Innovation”, la società è in grado di costruire un processo perfettamente cucito sulle necessità dei Clienti e che risponde alle esigenze sempre diverse dettate dalle moderne modalità di lavoro. Progetto Design&Build sta già lavorando al fianco di importanti società internazionali per supportarle nel processo di cambiamento verso spazi più efficienti, dinamici e flessibili, portando a termine numerosi progetti in Italia.

Tra i progetti recenti, i nuovi uffici di Prima Assicurazioni rispecchiano la visione di un’azienda proiettata verso il futuro che nel dicembre 2019 è stata nominata tra i Great Place to Work.

Ciò che si prova quando si entra nei nuovi uffici di Prima Assicurazioni è un profondo senso di appartenenza. Appartenenza a una forte identità aziendale che vuole definirsi con un preciso colore – il viola – ormai diventato familiare ai più. Ma anche appartenenza, da parte delle persone che lì lavorano, verso una vision aziendale orientata al futuro e chiaramente condivisa da tutti. Non è un caso che Prima Assicurazioni sia stata nominata a dicembre 2019 tra le società Best Place to Work.

Giovane, dinamica, veloce e proiettata al futuro: Prima Assicurazioni è tutto questo e le persone che lavorano nei nuovi spazi esprimono esattamente questi aspetti. Interamente progettato e realizzato da Progetto Design & Build, lo spazio è portatore degli stessi valori che il brand vuole veicolare. Con un layout distribuito su un unico piano lungo un percorso ad anello che corre per tutto il perimetro dell’edificio, la vista su Piazza Cordusio, ormai rinnovato centro di una Milano sempre più cosmopolita, è garantita a 360 gradi. Gli uffici, le sale meeting e le aree di supporto, senza gerarchia alcuna, godono allo stesso modo di un affaccio privilegiato e si trovano tutti allo stesso piano di uno degli edifici più storici e recentemente ristrutturati della città.

Il colore è l’elemento preponderante: dà carattere agli ambienti e dichiara una precisa brand identity. Prima Assicurazioni ha creato un Pantone ad hoc per definire il suo ‘viola’. Lo accompagnano le grafiche, ironiche e distintive, presenti sia a pavimento che sulle pareti, a sottolineare una rottura dai classici canoni che ancora si associano al mondo assicurativo.

Nei nuovi spazi sono concretamente percepibili altri due importanti valori del brand: trasparenza e visibilità. Grandi vetrate delimitano le differenti aree e le sale meeting che si intervallano alle postazioni completamente open. Le persone si spostano con facilità da un ambiente a un altro e sono libere di lavorare nella modalità che ritengono più opportuna. La visibilità e il flusso costante infatti favoriscono l’interconnessione e il produttivo scambio di idee, mentre privacy e concentrazione sono garantite da aree di supporto dedicate perfettamente integrate con il resto dell’ambiente.

Del tutto integrata con il resto degli uffici risulta inoltre essere l’area di socializzazione e ristoro, dotata di grandi tavoli che possono essere usati anche come piani di lavoro e attrezzata con tutti i comfort per una pausa di qualità. Si può liberare la mente davanti a un videogioco vintage precisamente riprodotto e funzionante o stando seduti su una comoda poltrona sospesa; ma si può anche consumare uno snack salutare intorno ai grandi tavoli che incoraggiano la condivisione. Anche l’area di attesa adiacente alla reception e attrezzata con accoglienti divani e grandi pouf e risulta essere un continuum rispetto agli spazi operativi, certamente utilizzabile per ogni esigenza.

Informalità e assenza di gerarchie sono le parole chiave di un innovativo luogo di lavoro capace di attrarre talenti e guidare verso nuovi comportamenti di utilizzo. Il nuovo spazio progettato veicola le persone che lo abitano suggerendo nuovi modi di utilizzo e allo stesso tempo è flessibile per adattarsi alle loro esigenze. Risulta così espressione dell’azienda stessa e dei valori che vuole trasmettere ed è luogo dove le persone possono identificarsi. Lo spazio risulta così un investimento strategico in grado di motivare la presenza delle persone in sede e favorire la produttività.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn