fbpx

Princype: una residenza a Milano progettata dallo Studio Marco Piva e concepita con una visione futuristica degli spazi dell’abitare, facendo confluire il meglio del format alberghiero nei luoghi della residenza.

L’attività dello Studio Marco Piva spazia dai grandi progetti architettonici alla progettazione d’interni, fino al disegno industriale. Viaggiatore prima ancora che progettista, studia e crea soluzioni progettuali intrise di libertà stilistica, gli oggetti si caricano di emozionalità e nuova simbologia, i colori contrastano ogni intellettualismo e rigidità.

Princype è la residenza milanese che porta la firma prestigiosa dello Studio Marco Piva. Accoglierà un complesso residenziale di 11 piani nell’area di proprietà del Fondo Leone, gestito da Dea Capital Real Estate Sgr, e sarà caratterizzato da un fascino iconico che, tra il rigore del razionalismo e le libertà espressive di una proposta contemporanea, donerà nuova luce alla città. Una residenza di stile ed eleganza dal concept inedito ed evoluto, che trae ispirazione dalle eccellenze delle hotellerie italiane ed internazionali, per tradursi in un lifestyle residenziale innovativo e contemporaneo.

Il progetto della residenza Princype, sviluppato con Mpartner Srl, Ariatta Ingegneria dei sistemi Spa e Ceas Srl, con advisor Redbrick Investment Group, introduce diversi accorgimenti atti a funzionalizzare l’edificio dal punto di vista del risparmio energetico e del suo impatto ambientale nei confronti del contesto urbano, creando strumenti e percorsi per un quartiere residenziale sostenibile: una soluzione in grado di armonizzare le necessità commerciali e costruttive in un insieme di volumi e spazi caratterizzati dall’ efficienza dell’impianto e da una proposta stilistica articolata ed elegante. Il progetto architettonico diminuisce infatti considerevolmente il peso volumetrico degli edifici nel cortile, ed il sedime degli stessi, trasformando le quattro corti preesistenti in un unico giardino centrale di elevata qualità architettonica e paesaggistica, articolato in modo tale da potervi inserire alcune specie arboree, configurando nel suo insieme una soluzione di landscape strutturato, ricco e variegato.

Il rapporto tra il verde urbano e quello privato assume grande importanza nella progettazione, creando continuità visiva tra il viale alberato, la grande corte intera ed il fronte verde al margine interno del lotto. Il tema del landscape e del verde urbano viene ripreso anche nelle terrazze e nel rooftop garden in copertura all’ultimo piano: un linguaggio architettonico che propone l’alternanza di grandi terrazze che enfatizzano la leggerezza dell’edificio e donano slancio alla composizione, rievocando la caratteristica delle residenze storiche milanesi.

La facciata principale di Princype è stata prevista con parete ventilata ricoperta in Gres, e ridurrà fino al 30% il fabbisogno di energia rispetto ad altri sistemi costruttivi, mentre tutto l’edificio sarà caratterizzato da bassi consumi energetici ed altamente efficiente: l’unione di pompe di calore condensate ad acqua di falda con il parco fotovoltaico installato sulla copertura dell’edificio garantiranno il soddisfacimento del 65% della somma dei fabbisogni previsti per il riscaldamento, raffrescamento e produzione acqua calda sanitaria dell’intero edificio tramite energia prodotta da fonte rinnovabile.

All’interno, pannelli radianti sfrutteranno le aree disponibili senza vincolare arredi e partizioni, contribuendo anch’essi a un sensibile risparmio energetico. Per l’impianto d’illuminazione, sia esterna che per le aree comuni, sarà previsto l’utilizzo di fonti luminose ad alto risparmio energetico quali LED, gestiti sulla parete esterna da sistemi di regolazione automatica (oraria/luce naturale) per limitare l’utilizzo della luce artificiale quando non necessario.

Per quanto riguarda la scelta degli arredi, è stata data rilevanza al tema legato all’utilizzo dei materiali, alla  sostenibilità  del processo di produzione e alle possibilità di poter eventualmente riciclare il prodotto a fine uso, per avere il minor impatto possibile su quelle che sono le risorse disponibili e sul territorio.

Le aziende selezionate sono in prima linea nella ricerca e nell’innovazione, e possiedono certificazioni in merito a qualità e sostenibilità dei propri prodotti.

L’aspetto delle facciate ventilate, dell’energia prodotta da fonte rinnovabile e uso di fonti luminose ad alto risparmio energetico sono importanti al fine di creare un edificio “intelligente”, sostenibile e durevole nel tempo, accorgimenti di fatto necessari oggi, un’ etica della progettazione in un contesto come quello attuale, dove il progettista attua soluzioni indispensabili per definire un nuovo patto con il Pianeta.

Princype è stato concepito con una visione futuristica degli spazi dell’abitare, facendo confluire il meglio del format alberghiero nei luoghi della residenza. Sono stati infatti inseriti servizi, come kids garden, palestra/spa, sale co-working, spazi comuni, aree verdi, roofgarden, che aggiungono qualità alla residenza in città. Mai come ora, in questo periodo storico, le richieste dei clienti sono per avere abitazioni con sfoghi verso l’esterno, le grandi terrazze e il verde urbano assumono quindi un valore strategico.

Per quanto concepito 3 anni fa, il format per cui si caratterizza Princype è oggi assolutamente attuale, e anzi indispensabile. Per gli aspetti tecnologici, il focus è nel configuratore, e nelle possibilità di customizzazione che permette, indirizzate direttamente all’utente finale. Oltre alla scelta delle finiture e degli arredi (tutta la scelta degli elementi da inserire nel configuratore è stata adoperata da SMP), il configuratore permette la selezione di una serie di optional a livello di domotica che sono vere e proprie innovazioni dal punto di vista della tecnologia, come l’impianto di allarme con sensori alle finestre, la dimerizzazione delle fonti luminose.

Virtual photographies_Tecma Solutions