fbpx

Impianto sportivo polifunzionale a Ladispoli

Un intervento a impatto ambientale minimo finalizzato al risanamento urbanistico di un’area verde di Ladispoli da restituire alla collettività a cura di Nicola Auciello dello Studio di Architettura na3

Nicola Auciello fonda nel 2003 na3-studio di Architettura basando i progetti su un percorso poetico–emozionale ed estranei ad inutili virtuosismi temporanei. L’ambito di intervento spazia dalla ricerca a quello progettuale nell’architettura pubblica, residenziale e degli interni, nel design industriale ed exhibit design avvalendosi, quando necessario, di una rete consolidata di consulenze specialistiche. Tra i lavori recenti, in Ladispoli, ha progettato il Centro Sportivo Polifunzionale.

Il Centro Sportivo Polifunzionale, recentemente progettato dallo studio di architettura na3 e da Nicola Auciello, sorge all’interno di un contesto urbano a destinazione prevalentemente residenziale, con edifici ed attrezzature per il culto, il tempo libero e lo sport. La realizzazione dell’intervento si pone l’obiettivo di riqualificare e valorizzare una porzione di spazio pubblico attualmente in disuso, migliorando le condizioni di benessere ambientale del sito di pertinenza e delle zone limitrofe. Un’operazione di rifunzionalizzazione a impatto ambientale minimo consentirà di fare emergere il potenziale inespresso del luogo, riconsegnando alla città ed alla collettività un importante frammento urbano catalizzatore di attività sociali.

Il progetto del Centro Sportivo Polifunzionale è stato redatto con l’intento di dare un nuovo spazio per lo sport atletico nell’interesse preminente della città di Ladispoli ed è stato sviluppato secondo i criteri previsti dalla normativa vigente, rispettando anche le normative CONI per l’impiantistica sportiva e la normativa sulle barriere architettoniche. La proposta progettuale prevede che l’impianto generale sia basato su un sistema di distribuzione degli spazi capace di rispondere alle esigenze organizzative, di sicurezza e benessere e massima flessibilità per assecondare le mutevoli esigenze nell’ambito delle attività sportive.

La forma dell’edificio prevede un sistema di distribuzione degli spazi altamente flessibile, per assecondare le mutevoli configurazioni di utilizzo dello spazio connesse allo svolgimento delle attività sportive. Per la realizzazione del Centro Sportivo Polifunzionale sono utilizzati acciaio, cemento, vetro, lamiera. Acciao per sostenere. Cemento per contenere. Vetro per vedere ed intravedere. Lamiera per coprire.

L’intervento ha previsto la realizzazione di una struttura in parte prefabbricata in cemento armato (zona fitness) ed in parte in pilastri in acciaio e travi reticolari (zona palestra) con copertura in lamiera grecata coibentata, ad un solo piano fuori terra, per sottolineare il dialogo con il parco adiacente.

Particolare attenzione è prestata all’utilizzo di fonti di energia rinnovabili, prevendendo, sulla copertura della zona fitness una superficie di 720 mq occupata da pannelli fotovoltaici rendendo dovunque la struttura autosostenibile.

La nascita del Centro Sportivo Polifunzionale assume grande importanza perché rappresenta un’occasione unica di sviluppo per il territorio, messa a disposizione della collettività, per valorizzare e riqualificare il tessuto urbano della città di Ladispoli. L’obiettivo è proprio quello di promuovere iniziative volte a potenziare l’attività sportiva e a diffonderne la cultura in aree urbane da migliorare.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn