fbpx

Una nuova palestra a Precenicco per un utilizzo extra-scolastico della struttura come impianto sportivo, progetto seguito dalla società Vittorio & Associati.

 

La Vittorio & Associati S.s. è una Società di professionisti fondata nel 1996, che esercita prevalentemente in Friuli Venezia Giulia e Veneto. Sin da subito la sua attività si è andata concentrando sull’Edilizia Pubblica con una predilezione per l’impiantistica sportiva che, negli ultimi anni, è diventato il vero core business della Società.

La palestra scolastica a Precenicco (UD)

Questa palestra verrà realizzata su una porzione dell’ex campo di calcio di Precenicco, a servizio della scuola primaria “Emanuele Filiberto Duca d’Aosta”. Tale soluzione contempla l’utilizzo extra-scolastico della struttura come impianto sportivo, realizzando un ingresso separato dall’esterno con sistemazione esterna a parcheggio per tutti gli utenti, che migliorerà la viabilità e la sicurezza degli alunni.

IL PROGETTO

L’edificio sarà utilizzato per attività sportiva giovanile e per allenamenti. Sarà previsto un campo da gioco per poter svolgere le seguenti attività:

  • pallavolo
  • pallacanestro
  • ginnastica artistica
  • attività a corpo libero

ed a supporto di tali attività andranno realizzati:

  • gli spogliatoi per gli atleti;
  • gli spogliatoi per gli arbitri/istruttori;
  • dei magazzini per l’attrezzatura sportiva;
  • i vani tecnici per gli impianti;
  • un ingresso onde poter suddividere i flussi.

“Vittorio & Associati” si pone come obbiettivo quello di perseguire la realizzazione di una palestra scolastica dotata di tutti i moderni comfort di materiali ed impianti tecnologici pur nel contenimento della spesa. Quindi, la palestra avrà una sala principale realizzata con copertura in legno e travi a vista, riscaldamento a pavimento, insonorizzazione alle pareti, pavimento in parquet di legno omologato FIP e FIPAV.

Gli spogliatoi saranno suddivisi per atleti e per istruttori/arbitri, ognuno dotato di zona spogliatoio, anti wc, servizio igienico, docce e lavabi; uno dei due spogliatoi per gli istruttori potrà essere utilizzato anche come pronto soccorso per gli atleti, avendo le caratteristiche e le dimensioni.

Tutti gli ambienti saranno utilizzabili indifferentemente da normodotati e da portatori di handicapp.

Le sistemazioni esterne riguarderanno la realizzazione di un marciapiede perimetrale e la zona esterna a verde.

FORME ED ELEMENTI COSTRUTTIVI

La forma geometrica della palestra è stata pensata per realizzare volumi funzionali e adeguati, che consentano la miglior soluzione tecnica anche dal punto di vista del risparmio energetico.

L’intervento è previsto in edilizia tradizionale, ovvero l’edificio principale sarà realizzato in cemento armato da 25/30cm. di spessore, con fondazioni continue sempre in c.a., posizionate alla corretta quota in base ai dati della relazione geologica ed il pacchetto di pavimentazione sarà costituito da un vespaio aerato con casseri a perdere di altezza tale da compensare la quota d’imposta delle fondazioni e successivi strati di isolamento ed impermeabilizzazione sino ad arrivare ai getti in massetto ed alla pavimentazione finale. All’interno del pavimento verrà integrato il riscaldamento radiante. Tale soluzione collaudata sin dagli anni ’90 da parte di “Vittorio & Associati” ha avuto delle importanti evoluzioni negli ultimi anni ed attualmente può essere considerato il miglior sistema per riscaldare le palestre.

La struttura verticale dell’edificio sarà costituta da murature piene in c.a. che arriveranno fino in copertura dove il calcestruzzo incontrerà il legno lamellare garantendo un’altezza minima di 5,40mt. sottotrave.

La miglior soluzione sia strutturale che estetica è senza dubbio quella del legno lamellare “sbiancato”, realizzato sia per le travi principali “a boomerang” che per quelle secondarie a sezione rettangolare.

Il pacchetto di copertura poi sarà realizzato mediante un vero e proprio solaio prefabbricato autoportante “a pacchetto” costituito da un sottostante dogato fonoassorbente, quindi strati di lana di roccia intervallati da travature di irrigidimento e soprastante doppia pannellatura di finitura continua in pannelli di truciolato pressato.

Tale soluzione già sperimentata in altri ambienti sportivi consentirà l’assorbimento acustico, la rispondenza ad alti valori di resistenza al fuoco e un’estetica accattivante e calda.

La finitura interna perimetrale sarà realizzata con rasatura delle pareti in calcestruzzo mentre quella esterna sarà del tipo “a cappotto”, formata da pannelli di polistirene espando (EPS) incollati e tassellati alla struttura portante e successivamente rasati e finiti a spatola. Su tutti e 4 i lati l’edificio è stata pensata una sorta di coronamento perimetrale in pannelli in hpl con fissaggio meccanico.

La finitura in copertura invece sarà in doppia guaina bituminosa in grado di riflettere i raggi solari, garantendo la perfetta tenuta all’acqua ed al vento.

I volumi che ospiteranno gli spogliatoi ed i vani tecnici saranno realizzati in pilastri in c.a. e tamponamento in laterizio, con finitura interna ad intonaco civile ed esterna a facciata ventilata con sottostante isolamento a lastre in EPS. Il solaio sarà del tipo “bausta” intonacato inferiormente senza controsoffitti; i divisori interni saranno in laterizio forato da 12cm., sufficientemente robusto per poter ricevere gli elementi impiantistici da incasso e le “tracce” di passaggio delle tubazioni. Il pavimento sarà semplice e robusto.

Per quanto riguarda gli impianti elettrici verrà utilizzata ovunque la tecnologia a LED che consente un ottimo flusso luminoso ed un importante risparmio nei consumi. Mentre per gli impianti termici è stata valutata la possibilità di installare un impianto in pompa di calore.

Maggiori info: https://www.vittorioeassociati.it